Terra dei Fuochi: aggressione ad una troupe televisiva, la condanna di Trenta Righe

05.12.2013 11:52

Indagare e denunciare per aprire gli occhi a chi di dovere e far conoscere alle persone ciò che accade intorno a loro: sono i princìpi a cui si ispira ogni giornalista. Purtroppo, quanto accaduto a Marilena Natale ed all'operatore Marco Gargiulo dimostra, ancora una volta, una palese difficoltà a poter svolgere il proprio lavoro. Sull'aspetto specifico della Terra dei Fuochi non si può condannare l'operato di chi cerca di ricostruire la realtà dei fatti. Ogni aggressione esterna contro chi cerca soltanto di portare a termine la propria attività di indagine e denuncia deve essere condannata a priori, pur coscienti del ruolo molto delicato che, su questo tema così complesso, anche la stampa svolge. 

Trenta Righe Associazione Giornalisti Casertani